La “durezza” del provvedimento amministrativo tra procedimento e processo

18.05

Autore: Clara Silvano
Collana: Contributi di Diritto amministrativo
Anno: 2024
Pagine: 302

Disponibile

ISBN: 979-12-5976-867-4 COD: 979-12-5976-867-4 Categoria: Tag:

Descrizione

L’esigenza di disegnare un’amministrazione rispondente alle esigenze del mercato ha portato il Legislatore, negli ultimi anni, a conformare l’attività amministrativa alle esigenze di celerità e stabilità richieste dagli operatori economici.

Alla luce di questa evidente tendenza normativa, si è pensato di elaborare un nuovo concetto, quello di “durezza” del provvedimento amministrativo, che consente di analizzare in maniera congiunta questi due aspetti dell’azione amministrativa.

Il contributo analizza gli istituti procedimentali volti a rendere l’azione amministrativa maggiormente celere e stabile, vagliandone la compatibilità con il diritto dell’Unione europea, e verificando, soprattutto, la loro tenuta sul piano processuale, definitivo banco di prova della “durezza” del provvedimento.

Da ultimo, il lavoro si concentra sul provvedimento algoritmico, quale manifestazione massima delle ragioni di efficienza e celerità dell’azione amministrativa che però portano, almeno allo stato attuale, a una sua sostanziale “indifferenza” rispetto alle specificità del caso concreto e, dunque, anche una sua “fragilità e instabilità”.

L’analisi condotta dalla prospettiva della “durezza” permette di verificare come le ultime riforme abbiano portato con sé mutamenti profondi di alcuni principi cardine dell’azione amministrativa e del processo amministrativo, tra cui il principio di inesauribilità del potere amministrativo e la piena effettività della tutela che il processo dovrebbe garantire.

Clara Silvano è avvocato amministrativista e cultrice della materia in diritto amministrativo. Ha quindi conseguito il titolo di dottoressa di ricerca presso l’Università degli Studi di Padova, con una tesi sul principio di certezza temporale dell’azione amministrativa. Ha svolto periodi di ricerca in Germania presso l’Università di Würzburg (2015) e presso la Freie Universität di Berlino con una borsa di studio del DAAD (2019). È stata assegnista di ricerca in diritto amministrativo presso l’Università degli Studi di Trieste nell’ambito del progetto Uni4Justice. In tale Ateneo è stata altresì professoressa a contratto di diritto sanitario.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.5 kg
Dimensioni 17 × 24 × 0.5 cm