Lo stato anti-crisi globale

23.00

N. Pagine: XII-308
Collana: Jus Gentium – Storia e Documenti
Anno di pubblicazione: 2020
Materia: Diritto internazionale
ISBN: 979-12-5976-244-3

 

Disponibile

Descrizione

Il volume si ispira al linguaggio globale ed ai suoi neologismi, relativi allo Stato anti-crisi ed alla sua nuova funzione di recovery, di protezione e difesa nei grandi momenti negativi della società contemporanea. Ne risulta descritta la figura di un nuovo tipo di Stato, la cui capacità speciale è necessariamente estesa ed espansa oltre i confini nazionali.

Nelle prime due parti si presenta un quadro relativo alla formazione ed alla evoluzione del regime giuridico dello Stato durante l’era delle crisi globali del XXI secolo, con particolare riferimento a quelle economico-finanziarie, connesse alla pandemia da COVID-19 (recovery plan dell’Unione europea e Piano Italiano di Ripresa e Resilienza). Infine, nella terza ed ultima parte si analizzano le difficoltà incontrate in occasione delle operazioni di pace delle Nazioni Unite, in vari settori regionali del Medio-Oriente e dell’Asia Centrale, in occasione di eventi politico-istituzionali e avverse condizioni di vita delle popolazioni interessate.

This book is inspired by the global language and neologisms related to the anti-crisis State and its new function of recovery, protection, and defense in times of adversity in contemporary society. The result is a description of a new type of State with distinctive capabilities that necessarily extend beyond national borders.

In particular, the first two parts present a picture of the formation and evolution of the State’s legal regime during the global crises of the 21st century, with specific reference to the economic and financial downturns linked to the COVID-19 pandemic (EU recovery plan and Italian Recovery and Resilience Plan). The third part analyzes the difficulties encountered during the United Nations peace operations in various regions of the Middle East and Central Asia resulting from political-institutional events and the deleterious living conditions of the populations concerned.

Massimo Panebianco è professore emerito di Diritto internazionale dell’Università degli Studi di Salerno e già professore di Diritto internazionale privato nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Roma “La Sapienza”. Ha tenuto corsi presso l’Istituto Diplomatico del Ministero Affari Esteri ed il Centro Alti Studi Difesa (CASD) di Roma, nonché in varie Università ed Accademie straniere.