In offerta!

L’intervento pubblico di contrasto alla povertà

 15,20

ISBN979-12-5976-011-1

N. Pagine220

Anno Pubbl.2021

Numero: 7
 

Disponibile (ordinabile)

COD: 979-12-5976-011-1 Categoria:

Descrizione

La povertà, intesa come condizione di disagio e di disuguaglianza, nonché di privazione o di grave menomazione di diritti fondamentali, è un fenomeno antico, ma sempre attuale. Si è trasformata nel corso degli anni, addirittura evolvendosi e assumendo, oggi più di ieri, un carattere multiforme e pluridimensionale, perché è espressione di un processo articolato. In questo volume si esamina l’intervento pubblico di contrasto alla povertà, alla luce della crisi del sistema di protezione sociale, anche con riferimento, da una parte, al problema dell’ignoranza dei diritti e dell’incapacità di esigerli e, dall’altra, alla questione della contrapposizione tra diritti incomprimibili e “compiti promozionali” dei pubblici poteri. Attenzione specifica viene dedicata alla disciplina in materia, ripercorrendone i precedenti storici e soffermandosi sull’ordinamento costituzionale e sui singoli settori di intervento, dall’assistenza sociale alla sanità, dall’istruzione alla previdenza, dall’avviamento al lavoro all’edilizia residenziale pubblica, sino a giungere ai più recenti provvedimenti normativi specifici, senza tralasciare il livello europeo e internazionale. Infine, vengono individuate le carenze del sistema, sottolineando come la situazione vigente si caratterizzi per la parcellizzazione, la frammentarietà e la confusione delle decisioni. In prospettiva, si evidenzia la necessità di un contemperamento tra la dimensione pubblica e il ruolo del terzo settore e dei privati, a maggior ragione in un momento di particolare crisi economica, che può rappresentare un’occasione per migliorare il sistema, realizzando un nuovo modello di governo con la “catena corta”.